Mara - Livellatrici Laser

Blog

burguera3

Clienti Mara: i fratelli Burguera

Sono venuti a farci visita in azienda i fratelli Burguera, Juan e Salvador, e abbiamo pensato di far loro qualche domanda per farci raccontare la realtà agricola della loro zona. Lavorano la terra in una zona vicina a Valencia (Sueca) all’interno di un parco naturale, possono considerarsi pionieri nella meccanizzazione del lavoro agricolo per questa parte di Spagna.

Come avete cominciato?
All’inizio della nostra avventura come agricoltori, 40 anni fa circa, abbiamo dovuto affrontare proprio  un cambio di mentalità nel lavoro, da quello fisico, umano e animale a quello meccanico. Il problema più grosso era lo scarso rendimento del lavoro agricolo, abbiamo tenuto duro per conservare la tradizione, la proprietà della nostra terra. Grazie agli aiuti della Pac abbiamo poi potuto velocizzare la modernizzazione. Inizialmente i costi erano molto alti, concentrati soprattutto in erbicidi, concimi, e altri macchinari.

Abbiamo però notato che il terreno non rendeva perché non era preparato a dovere…L’acqua deve essere giusta in modo che il riso non muoia o non venga mangiato.

Come avete risolto il problema?
Ci siamo messi nella condizione di voler risolvere al meglio la preparazione del terreno, facendo tre ‘prove’ a tempi successivi: provammo una livellatrice da due metri, costruita in maniera semi-artigianale, che poteva essere trainata da trattori piccoli. Poi ne acquistammo un’altra (Melquiades Arroyo), da 4 metri, facendo una scoperta interessante che si effettua più attività con meno potenza del trattore, risparmiando quindi sui consumi. Questo ci portò alla Livellatrice MARA, passando da 4 a 5 metri con il vantaggio delle aste idrauliche. In un campo piccolo, con una asta idraulica sola, c’è un errore di livellamento continuo e riportato poi su tutta la superficie. Mentre con la doppia asta idraulica è possibile mantenere un controllo pressoché totale sul terreno riportato o tolto.

Quanto conta per voi una buona livellazione del terreno?
Il 50% della buona riuscita di una campagna è dovuto alla livellazione del terreno. Infatti, mettendo l’acqua a livello giusto, non ristagna e fa crescere il riso. Ancor più se vi diciamo che l’irrigazione dei nostri campi non è sotto il nostro controllo ma abbiamo circa 18 giorni di tempo per le questioni legate all’irrigazione (allagamento e conseguente prosciugamento) e se ritardiamo, malattie e insetti uccidono il riso. E’ quindi ancora più importante farci trovare con il terreno pronto!

Come vi aiuta la macchina MARA?
Quando prepariamo il terreno con una macchina MARA, riusciamo a fare in modo che il terreno sia allagato con una altezza d’acqua pari a un centimetro e mezzo, la sua temperatura é più alta rispetto ad una lama d’acqua di 5 centimetri o irregolare, il riso riesce a crescere più in fretta (temperatura circa di 18 gradi) e rimane inoltre protetto da infestanti. Possiamo dire che con con MARA siamo al 90% della perfezione in campo… Ci manca solo il controllo sul tempo atmosferico e poi saremmo a posto!